Teaser Cryo Treatment
at -110 °C
Choose a language

Crioterapia a corpo intero (CCI) nella camera del freddo a −110 °C

Nota: le dichiarazioni di questo sito web sono state prese in prestito, con la gentile concessione della casa editrice Edition K, dal contenuto del libro "Power from the Cold" (Il potere del freddo) del Prof. Papenfuß. L'autore afferma esplicitamente che le descrizioni contenute nel suo libro (e sulla homepage) non sono in alcun modo destinate a sostituire l'attento processo d’indicazione clinica e l'osservazione delle rigorose misure di sicurezza sviluppate nei singoli centri di crioterapia, o l'indicazione di crioterapia a corpo intero abbinata ad altri trattamenti.

Negli ultimi anni l'elenco delle indicazioni terapeutiche della crioterapia a corpo intero è stato sempre più ampliato e migliorato sulla base delle conoscenze teoriche, degli studi clinici e dell'esperienza (35). Tuttavia, nei centri crioterapici i pareri in merito ad alcune indicazioni terapeutiche sono ancora in parte contrastanti. 

L'elenco delle indicazioni terapeutiche elaborato per questo libro (Figura 4.1) contiene quindi, non solole malattie per le quali la crioterapia a corpo intero è stata adeguatamente testata, come le malattie reumatiche infiammatorie, le artrosi (malattie reumatiche degenerative) e il dolore cronico di diversa origine, ma include anche malattie o disturbi della salute che, sebbene nell'esperienza clinica presentino risultati positivi del trattamento, sono ancora parzialmente valutati in modo discordante. Ciò vale, per esempio, per l'asma bronchiale, le malattie cutanee citate, gli spasmi muscolari e i disturbi del livello di attività centrale. Alcuni degli spettri di indicazioni terapeutiche analizzati contengono altre patologie (nevralgie, condizioni dopo un ictus, collagenosi e altre malattie autoimmuni), che non sono incluse nella presente trattazione.

Restano da effettuare ulteriori indagini scientifiche per giustificare o anche escludere le indicazioni terapeutiche ancora incerte. In questo contesto, quindi, le indicazioni terapeutiche qui riportate sono opzionali e l'applicazione della crioterapia a corpo intero deve essere verificata per ogni singolo caso dal punto di vista medico.

L'associazione tedesca delle assicurazioni pensionistiche ha inserito la crioterapia a corpo intero nella propria "Classificazione dei servizi terapeutici di riabilitazione medica", dove viene indicata per la cura di"malattie articolari infiammatorie e sindromi dolorose" con obiettivi terapeutici di "riduzione dell'attività infiammatoria, alleviamento del dolore, miglioramento funzionale".

Gli effetti di miglioramento delle prestazioni della crioterapia a corpo intero saranno trattati in un capitolo a parte in quanto richiedono una maggiore attenzione.  

  1. Malattie reumatiche infiammatorie con manifestazione primaria a livello delle articolazioni (artrite reumatoide, morbo di Bechterew) 
  2. Malattie reumatiche degenerative (osteoartrite delle articolazioni grandi e piccole, anche prima e dopo il trattamento endoprotesico, edemi post-operatori) 
  3. Sindrome vertebrale, cervicale e lombare (discopatie, lombalgie, sindrome degli ischiocrurali), anche prima e dopo l'intervento chirurgico 
  4. Tendinopatie (epicondilite, infiammazione del tendine di Achille, dolore al tallone) 
  5. Stati di dolore cronico, incluse cefalee primarie, problemi di elaborazione del dolore e dello stress (fibromialgia) 
  6. Disturbi della regolazione del tono muscolare (spasticità) con paralisi cerebrale infantile, sclerosi multipla, strappi e indurimento muscolare 
  7. Traumi smussati delle articolazioni e della muscolatura 
  8. Psoriasi senza e con partecipazione delle articolazioni 
  9. Dermatite atopica (neurodermite), asma bronchiale 
  10. Segni di affaticamento muscolare 
  11. Disturbi dell'equilibrio, disturbi di coordinamento motorio
  12. Disturbi dei livelli di attività centrali (segni centrali di affaticamento, sindrome da burnout, stati di reazione parasimpaticotonica e depressivi, disturbi del sonno cronici non organici e condizionati dal dolore) 
  13. Deterioramento psico-fisico generale in termini di prestazioni e capacità 
  14. Disturbi di reazione immunitaria, causati da esigenze muscolari estreme, età o limiti funzionali stress-dipendenti del sistema immunitario 
  15. Disturbi circolatori ipotonici primari

Fig. 4.1 Indicazioni per la crioterapia a corpo intero